Cos’è l’ Unghia incarnita – Patologia

Quando un’unghia è incarnita, essa si curva e cresce dentro la cute, generalmente ai lati dell’unghia.


dott-Gianluca-Falcone-medico-chirurgo-Roma

Dott. Gianluca Falcone

Specializzato in patologie e chirurgia di piede e caviglia Roma

LE CLINICHE IN CUI OPERO
Interventi erogati in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

 

Convenzioni con Compagnie di Assicurazione

 

Per un appuntamento presso gli Studi di Roma, Avezzano (Abruzzo) e Reggio Calabria:

Prenota una visita


L’unghia incarnita determina un’irritazione della cute che causa dolore, gonfiore,rossore e calore nel dito (Fig. 1)

unghia-incarnita

Quando l’unghia determina una lesione della cute, i batteri possono inserirsi dentro creando un’infezione con comparsa di secrezione e cattivo odore.
A volte l’infezione può avvenire anche senza che l’unghia causi alcuna irritazione cutanea.

Si parla così di disfunzione del tibiale posteriore.
Sebbene di solito interessi un piede solo in alcuni casi può essere bilaterale.
La disfunzione tende ad essere progressiva, ciò vuol dire che va trattata in fretta senza aspettarne un peggioramento.

Cause

Le cause principali includono:
– Ereditarietà.
– Trauma.

Alcune volte l’unghia incarnita può essere causata da un trauma diretto o da microtraumi ripetuti come nei calciatori

– Errato modo di tagliare le unghie. Evitare di tagliarle molto corte
– Scarpe troppo strette.
– Patologie ungueali concomitanti.

Trattamento

Inizialmente il trattamento può essere eseguito anche a casa.
Sarebbe meglio evitare di farlo durante un’infezione o nei soggetti a rischio come diabetici o, vasculopatici.

Trattamento domiciliare

La cosa migliore consiste nel fare dei pediluvi in acqua a temperatura ambiente (sale al solfato di magnesio) e massaggiare la zona affetta leggermente per aiutare a ridurre l’infiammazione.
Evitare autonomamente di effettuare interventi sull’unghia.
Potrebbero peggiorare le cose. Se i sintomi persistono è il momento di consultare uno specialista.

Trattamento medico

Se si sospetta un’infezione andrà preso in considerazione un trattamento antibiotico.
A volte semplicemente levare la parte laterale dell’unghia può risolvere il problema.
Se l’unghia dovesse ricrescere dando di nuovo problemi allora sarà il caso di effettuare una procedura per levare l’unghia e la matrice in modo che questa non cresca più.
La tecnica più moderna prevede l’ onicectomia parziale (solo il bordo dell’unghia viene rimosso) e la matricectomia (asportazione della radice) con sostanze chimiche quali il Fenolo. Dopo una procedura del genere si applica un bendaggio e rapidamente si torna all’attività complete.

Prevenire l’unghia incarnita

– Tagliare le unghie adeguatamente.
Tagliare le unghie rette e non curve e mai troppo corte
– Usare scarpe comode Ne troppo strette ne larghe.


Dott. Gianluca Falcone medico chirurgo specialista in chirurgia del piede e della caviglia

Per prenotare una visita specialistica presso gli Studi di Roma, Firenze e Avezzano (Abruzzo) potete inviare una mail a info@dottgianlucafalcone.it oppure telefonare ai numeri riportati in “Contatti