La frattura di scafoide interessa una delle piccole ossa del polso. Questo tipo di frattura si verifica più spesso dopo una caduta su mano iper estesa. I sintomi di una frattura di scafoide includono in genere dolore e gonfiore nell’area appena sotto la base del pollice. Questi sintomi possono peggiorare quando si tenta di afferrare qualcosa.

Frattura-scafoide_dott-gianluca-falcone-roma

Quadro TC di pseudoartrosi scafoide

Il trattamento per una frattura di scafoide può variare dal gesso alla chirurgia, a seconda della gravità della frattura e della alteza sull’osso. Poiché parte dello scafoide ha uno scarso afflusso di sangue – e una frattura può interrompere ulteriormente il flusso di sangue all’osso – le complicazioni con il processo di guarigione sono comuni.


dott-Gianluca-Falcone-medico-chirurgo-Roma

Dott. Gianluca Falcone

Specializzato in patologie e chirurgia di piede e caviglia Roma

LE CLINICHE IN CUI OPERO
Interventi erogati in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

 

Convenzioni con Compagnie di Assicurazione

Il dott Gianluca Falcone, medico chirurgo specializzato chirurgia ortopedica e traumatologia dello sport, si occupa da anni del trattamento, della cura e dell’intervento chirurgico delle patologie di piede e caviglia, offrendo al paziente un’ampia gamma di possibilità per la soluzione della patologia riscontrata.

Per un appuntamento presso gli Studi di Roma, Avezzano (Abruzzo), Olbia e Reggio Calabria:

Prenota una visita


Anatomia
Il polso è formato dalle due ossa dell’avambraccio – il tadio e l’ulna – e otto piccole ossa carpali. Le ossa carpali sono disposte in due file alla base della mano. Ci sono quattro ossa in ogni fila.

Anatomia normale del polso
Lo scafoide è una delle ossa carpali sul lato del pollice del polso, appena sopra il radio. L’osso è importante sia per il movimento che per la stabilità dell’articolazione del polso. La parola “scafoide” deriva dal termine greco “barca”. Lo scafoide ricorda una barca con la sua forma relativamente lunga e curva.

Può essere facilmente identificato tenendo il pollice in una posizione di “autostop”. Si trova alla base della cavità creata dai tendini del pollice. Spesso definita “tabacchiera anatomica”, quest’area è in genere il sito di dolorabilità o dolore quando si verifica una frattura.

Descrizione
Una frattura da scafoide è di solito descritta dalla rima di frattura all’interno dell’osso. Più comunemente, lo scafoide si rompe nella sua porzione centrale. Le fratture possono verificarsi anche alle estremità prossimale e distale dell’osso.

Frattura-scafoide_dott-gianluca-falcone-roma

Le fratture da scafoide sono classificate in base alla gravità dello spostamento o alla misura in cui i pezzi di osso si sono spostati dalla loro posizione normale:

Frattura composta. In questo tipo di frattura, i frammenti ossei si allineano correttamente.
Frattura scomposta. In questo tipo di frattura, i frammenti ossei si sono spostati dalla loro posizione normale.

Causa
Una frattura di scafoide di solito si verifica quando cadi su una mano tesa, con il peso che atterra sul palmo. Anche l’estremità dell’osso dell’avambraccio più grande (il radio) può rompersi in questo tipo di caduta, a seconda della posizione della mano all’atterraggio.

L’infortunio può verificarsi anche durante attività sportive o traumi stradali

Le fratture dello scafoide si verificano in persone di tutte le età, compresi i bambini. Non ci sono fattori di rischio specifici o malattie che aumentano la probabilità di subire una frattura di scafoide. Alcuni studi hanno dimostrato che l’uso di protezioni per il polso durante attività ad alta energia come il pattinaggio e lo snowboard può aiutare a ridurre le possibilità di rottura di un osso intorno al polso.

Sintomi
Le fratture di scafoide di solito causano dolore e gonfiore nella tabacchiera anatomica e sul lato del pollice del polso. Il dolore può essere grave quando muovi il pollice o il polso o quando cerchi di afferrare qualcosa.

A meno che il tuo polso non sia deformato, potrebbe non essere ovvio che l’osso scafoide sia rotto. Con alcune fratture di scafoide, il dolore non è grave e può essere confuso con una distorsione del polso.

Il dolore al polso che non scompare entro un giorno dalla lesione può essere un segno di frattura, quindi è importante consultare un medico se il dolore persiste. Il trattamento tempestivo di una frattura di scafoide aiuterà a evitare potenziali complicazioni.

Tabacchiera anatomica
I sintomi di una frattura di scafoide si verificano spesso nella tabacchiera anatomica alla base del pollice.

Esame obiettivo
Durante l’esame, il medico chiederà informazioni riguardo le cause della frattura.

Frattura-scafoide_dott-gianluca-falcone-roma

Esame rx di pseudoartrosi scafoide

Il medico esaminerà il polso. Nella maggior parte delle fratture, ci sarà gonfiore direttamente sopra lo scafoide nella tabacchiera anatomica. Il medico cercherà anche:
Llividi
Perdita di movimento


Diagnosi

Radiografie. I raggi X forniscono immagini di strutture dense, come l’osso. Il medico ordinerà una radiografia per aiutare a determinare se si tratta di una frattura di scafoide Una radiografia aiuterà anche a determinare se hai altre fratture.

In alcuni casi, una frattura di scafoide non si manifesta immediatamente ai raggi X. Se il medico sospetta di avere una frattura ma non è visibile ai raggi X, può consigliarti di indossare una stecca da polso per 2-3 settimane e poi tornare per una radiografia di follow-up. Spesso, le fratture di scafoide diventano visibili ai raggi X solo dopo un periodo di tempo. Durante questo periodo di attesa, dovresti indossare la stecca o il tutore ed evitare attività che potrebbero causare ulteriori lesioni.

RMN
Il medico può richiedere una risonanza magnetica per saperne di più sulle ossa e sui tessuti molli del polso. Una risonanza magnetica a volte può mostrare una frattura dello scafoide prima che possa essere vista ai raggi X.
TAC
Una TAC può essere utile nel rivelare una frattura dello scafoide e può anche mostrare se le ossa sono spostate. Il medico utilizzerà le informazioni della TAC per determinare il piano di trattamento.

Trattamento
Il trattamento raccomandato dal medico dipenderà da una serie di fattori, tra cui:
La posizione della frattura
Se i frammenti ossei sono scomposti
Da quanto tempo si è verificata la tua lesione

Trattamento non chirurgico

Fratture distali
Le fratture di scafoide più vicine al pollice (polo distale) di solito guariscono nel giro di poche settimane con una protezione adeguata e un’attività limitata. Questa parte dell’osso scafoide ha un buon apporto di sangue, che è necessario per la guarigione.

Per questo tipo di frattura, il medico può posizionare l’avambraccio e la mano in un tutore o in una stecca generalmente sotto il gomito e includeranno il pollice.

Il tempo di guarigione varia da paziente a paziente. Il medico monitorerà la guarigione con radiografie periodiche o altri studi di imaging.

Frattura al 1/3 medio o del polo prossimale
Se lo scafoide è rotto nel mezzo dell’osso o più vicino all’avambraccio (polo prossimale), la guarigione può essere più difficile. Queste aree dello scafoide non hanno un ottimo apporto di sangue.

Se il medico tratta questo tipo di frattura con un tutore, il tutore può includere il pollice ed estendersi sopra il gomito per aiutare a stabilizzare la frattura

Magnetoterapia
In alcuni casi, il medico può raccomandare l’uso di uno stimolatore osseo per aiutare nella guarigione delle fratture. Questo piccolo dispositivo eroga onde elettromagnetiche che stimolano la guarigione.

Trattamento chirurgico
Se il tuo scafoide è rotto al 1/3 medio o nel polo prossimale o se i frammeti di osso sono scomposti, il medico può raccomandare un intervento chirurgico. L’obiettivo della chirurgia è riallineare e stabilizzare la frattura, dandogli una migliore possibilità di guarire.

Riduzione. Durante questa procedura, il medico somministrerà un anestetico o un’anestesia e manipolerà l’osso nella sua posizione corretta. In alcuni casi, questo viene fatto utilizzando un’incisione limitata e strumenti speciali guidati. In altri casi, viene eseguito attraverso un’incisione aperta con manipolazione diretta della frattura.

Fissazione interna. Durante questa procedura, vengono utilizzati impianti metallici, inclusi viti e / o fili, per trattenere lo scafoide in posizione fino a quando l’osso non è completamente guarito.
La posizione e le dimensioni dell’incisione chirurgica dipendono da quale parte dello scafoide è rotta. A volte, la vite o il filo possono essere posizionati in frammenti ossei con una piccola incisione (percutanea). In altri casi, è necessaria un’incisione più ampia per garantire che i frammenti dello scafoide si allineino correttamente. L’incisione può essere eseguita sulla parte anteriore o posteriore del polso.

Innesto osseo. In alcuni casi, un innesto osseo può essere usato con o senza fissazione interna. Un innesto osseo è un nuovo osso che viene posizionato attorno all’osso rotto. Può stimolare la produzione e la guarigione delle ossa. L’innesto può essere prelevato dall’osso dell’avambraccio nello stesso braccio o dall’anca.

Recupero
Sia che il trattamento sia chirurgico o non chirurgico, potrebbe essere necessario indossare un tutore fino alla guarigione della frattura. A differenza della maggior parte delle altre fratture, le fratture di scafoide tendono a guarire lentamente. Durante questo periodo, a meno che l’attività avanzata non sia stata approvata dal medico, è necessario evitare le seguenti attività:

Sollevare, trasportare, spingere o tirare più di un chilo di peso
Lancio con il braccio ferito
Partecipare a sport di contatto
Scale o alberi rampicanti
Partecipare ad attività con il rischio di cadere in mano, come il pattinaggio
Utilizzo di macchinari pesanti o vibranti
Fumo (che può ritardare o prevenire la guarigione delle fratture)
Alcuni pazienti hanno rigidità del polso dopo fratture di scafoide. Questo è più comune nei pazienti che indossano un gesso per molto tempo o richiedono un intervento chirurgico più esteso.

È importante mantenere il movimento completo delle dita durante il periodo di recupero. Il medico fornirà un programma di esercizi e può indirizzarti a un terapista della mano addestrato che ti aiuterà a ritrovare il maggior numero possibile di movimenti e forza nel polso.

Nonostante la terapia manuale e un grande sforzo da parte del paziente durante la terapia domiciliare, alcuni pazienti potrebbero non recuperare la stesso range di movimenti e forza che avevano prima della lesione.

Complicanze

Pseudoartrosi
Quando un osso non riesce a guarire si parla di pseudoartrosi. Nello scafoide è più comune dopo le fratture perché l’afflusso di sangue all’osso è scarso. Un buon apporto di sangue a un osso è molto importante nella guarigione della frattura, poiché il sangue trasporta ossigeno e sostanze nutritive nel sito della frattura per favorire la guarigione.
Se la frattura della scafoide non guarisce, il medico può prendere in considerazione un intervento chirurgico per inserire un innesto osseo. Esistono diversi tipi di innesti ossei.
Necrosi avascolare
Nelle fratture di scafoide – specialmente quelle in cui i frammenti ossei si sono spostati – l’afflusso di sangue all’osso può essere interrotto. Se l’afflusso di sangue a uno dei frammenti si riduce significativamente o si perde completamente, quel frammento di osso non otterrà abbastanza nutrienti e le cellule moriranno. L’osso non guarirà correttamente in questo caso. Questa condizione si chiama “necrosi avascolare”.
Un innesto osseo vascolarizzato è il trattamento più efficace per questa condizione, a condizione che l’osso non sia collassato in modo significativo o l’artrosi non si sia sviluppata nel polso.
Artrosi
Nel tempo, la pseudoartrosi e la necrosi avascolare dello scafoide possono portare all’artrosi del polso. L’artrosi si verifica quando la cartilagine articolare nell’articolazione diventa usurata, a volte al punto in cui l’osso sfrega sull’osso.

I sintomi dell’artrosi al polso possono includere:
• Dolore
• Rigidità
• Diminuzione del movimento nel polso
• Dolore per attività come il sollevamento, la presa o il carico

Il trattamento per l’artrosi si concentra sul miglioramento dei sintomi. All’inizio, ciò può includere l’assunzione di medicinali antinfiammatori o analgesici da banco, indossare una stecca quando il polso è doloroso ed evitare attività che aggravano il polso. A volte, un’iniezione di steroidi nel polso può aiutare ad alleviare il dolore.
Se il trattamento conservativo non allevia i sintomi, il medico può raccomandare un intervento chirurgico. Esistono molti tipi di procedure che possono essere eseguite per l’artrosi del polso.

 


Dott. Gianluca Falcone medico chirurgo specializzato in chirurgia di mano e polso, piede e caviglia Roma

Per prenotare una visita specialistica presso gli Studi di Roma, Avezzano (Abruzzo), Olbia e Reggio Calabria potete inviare una mail a info@dottgianlucafalcone.it oppure telefonare ai numeri riportati in “Contatti


TAG: chirurgia polso Roma, chirurgia polso Abruzzo, frattura scafoide, intervento frattura scafoide Roma, intervento frattura scafoide Abruzzo, Gemelli Roma, Columbus Roma, chirurgia polso Gemelli Roma, chirurgia polso Columbus Roma, chirurgia polso Olbia, chirurgia polso Reggio Calabria, Olbia